Wild Albania: un’avventura fra le bellezze dell’entroterra albanese

Sicuramente una destinazione turistica ad oggi ancora tutta da esplorare, l’Albania è in grado di riservare enormi sorprese a chiunque le dia un’opportunità. In particolare, questo tour percorre le zone dell’entroterra partendo dalla capitale Tirana, passando per la regione di Berat, fino ad addentrarsi fra le meraviglie naturali incontaminate della regione di Permet.

Dolcemente accolti e accompagnati dalla cordialità di un popolo unico, vagherete tra le strade di meravigliosi borghi, lungo le rapide del fiume Vjosa, tra le frastagliate pareti del più grande canyon d’Albania, godendo di panorami pazzeschi a bordo di un’auto o in sella ad un cavallo, alla scoperta dell’Albania come non ve la sareste mai aspettata.

Il viaggio in Albania è stato progettato da Giovanna, una delle Travel Expert dell’Academy che ha completato con successo il Master Travel & Destination Expert. Giovanna, dopo aver effettuato un sopralluogo di persona nell’estate 2022, ha pianificato un bellissimo viaggio, scopriamolo assieme. 

Fiume Vjosa, Përmet

La storia di un paese racchiusa in una città: la capitale, Tirana.

Prima tappa, inevitabile e indispensabile, la capitale Tirana. Chiunque voglia avere anche solo una vaga idea della storia dell’Albania, passando da Tirana può trovarla condensata fra lo stile contrastante dei suoi edifici, le sale del Museo Storico Nazionale, famoso per la sua facciata in stile mosaico, e fra i vicoli del mercato a Pazar i Ri.

Gran parte delle attrattive della città si raccolgono nei pressi di Piazza Skanderberg, la piazza centrale che prende il nome dal famoso eroe nazionale, la cui caratteristica pavimentazione è articolata dall’alternarsi di svariate tipologie di pietre provenienti da tutte le diverse terre di lingua albanese. Da qui è immediatamente raggiungibile l’iconica Moschea di Et’hem Bey, da sempre riferimento principale fra tutti i luoghi di culto, e la Torre dell’Orologio, entrambi edifici rappresentativi della città.

Passando da Tirana è bene fare una visita anche al Bunk’art 2, un intreccio di gallerie sotterranee ad oggi allestite a museo che durante il periodo comunista venivano utilizzate come rifugi, sale operative o talvolta prigioni. Sicuramente si tratta di un’esperienza forte ma imprescindibile per conoscere il passato di questo paese, potendone comprendere meglio il presente ed immaginare il futuro.

La regione di Berat: tra natura e borghi autentici

Il borgo di Berat è considerato una delle principali meraviglie albanesi. Dichiarato Patrimonio UNESCO, unico nel suo genere, viene definito un “museo vivente” e vanta ben 2400 anni di storia. La sua caratteristica cascata di case bianche si estende lungo le rive del fiume Osum e l’illuminazione notturna lo rende ancora più affascinante regalando un’atmosfera magica.

Soggiornando a Berat è possibile raggiungere in auto uno dei luoghi naturali più affascinanti del paese: il Canyon del Fiume Osum, il più grande d’Albania. Le sue acque cristalline percorrono ben 13 km e sono costeggiate da ripide pareti di roccia calcarea profonde 80 metri. Nuotare tra le sue insenature è assolutamente rigenerante: la quiete regna sovrana, le acque fresche e la natura rigogliosa avvolgono in un dolce abbraccio chiunque decida di lasciarsi travolgere da questa esperienza unica.

Canyon Osumi

Tesori nascosti: l’antica città di Apollonia

Dopo aver esplorato la regione di Berat, prima di dirigersi un po’ più a sud, perché non trascorrere qualche ora in puro stile “Indiana Jones”? Il Parco Archeologico di Apollonia si trova nella regione di Fier, più precisamente nei pressi del villaggio di Pojan, e conserva i resti dell’antica città elogiata da Aristotele e Cicerone come città grande e importante. Il fulcro principale dell’intera vasta aerea è rappresentato dal Tempio degli Agonoteti e dalla frontale gradinata dell’odeon: le uniche sezioni che si sono riuscite a conservare piuttosto discretamente. Accedendo a quest’area è possibile inoltre visitare il Museo Archeologico, allestito al primo piano del Monastero di Santa Maria.

Esperienze outdoor a Përmet: c’è solo l’imbarazzo della scelta!

La città di Përmet rappresenta un punto di riferimento storico, più che artistico-culturale: infatti, è proprio qui che si insediò il primo governo albanese. Distrutta più volte in passato dalle truppe nazifasciste, ad oggi non vanta particolari punti di interesse, ma può sicuramente essere considerata il capoluogo di un’area che offre svariate opportunità per svolgere numerose attività outdoor. Di fatto, in quest’area è possibile sbizzarrirsi fra trekking, canyoning, kayak, rafting, escursioni a cavallo… insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Per chi non avesse mai fatto un’escursione a cavallo, provare l’esperienza per la prima volta in questa regione potrebbe rappresentare sicuramente un’ottima occasione per mettersi alla prova, e per tutti gli altri, beh, è un’esperienza semplicemente da non perdere! Il panorama circostante in sella ad un cavallo sembra avere tutto un altro fascino, percorrere i sentieri meno battuti dell’entroterra albanese regala una totale immersione tra i suoi meravigliosi scorci naturalistici: sembrerà quasi di essere all’intero di un film! Il valore aggiunto è dato sicuramente dalla compagnia di una guida esperta, coinvolgente e attenta.

Un’altra esperienza outdoor molto gettonata in Albania, è sicuramente il rafting sul fiume VjosaIl fiume Vjosa si caratterizza per essere l’ultimo fiume “selvaggio” d’Europa, totalmente libero dagli interventi artificiali dell’uomo. In questo territorio percorre circa 200 km e grazie ad un accordo tra il governo albanese e Patagonia, a partire da Giugno 2022 ospita il primo parco fluviale del continente. Scivolare via lungo 11 km del suo letto sinuoso, tra rapide, rocce e montagne all’orizzonte entrerà sicuramente a far parte dei ricordi memorabili di questo tour.

Escursione a cavallo, Përmet

Dopo tutte queste attività, una tappa ai Bagni di Bënjë può rivelarsi un vero e proprio toccasana per godere di un po’ di meritato relax. A pochi minuti da Përmet, queste vere e proprie piscine naturali di acque sulfuree sono ad oggi considerate dai più esperti tra le migliori in Europa.

Siete pronti a cominciare quest’avventura?

Giovanna Falcicchio: Digital Travel Expert per questo viaggio

Giovanna è l’amica a cui alla domanda “partiamo?” ti risponde mettendosi immediatamente a cercare i migliori mezzi di trasporto per raggiungere la destinazione, anche solo per un weekend, anche solo per una fuga di un giorno. Quella che si informa sui punti da non perdere, che pianifica l’indispensabile a grandi linee e per il resto del tempo si gode l’avventura. Una volta a destinazione ama esplorare a piedi ogni angolo, con lo zaino in spalla, sempre pronta a catturare in uno scatto uno scorcio particolare, ad assaggiare qualcosa di tipico, a conoscere gente nuova e fare nuove esperienze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.