fbpx

Come preparare una valigia funzionale ed eco-friendly?

Il momento della preparazione della valigia è sempre tragico per la maggior parte dai viaggiatori, soprattutto quando si ha il desiderio di fare una valigia funzionale ed ecosostenibile. La valigia perfetta non esiste, è vero, ma con il tempo si può arrivare a prepararne una veramente efficiente e pratica. Come? Ci vuole pazienza, pratica e purtroppo la strada passa anche da tanti anni di errori.
Come fare per evitarli? Semplice. Pensa a cosa indossi e utilizzi normalmente nella tua vita quotidiana e il gioco è fatto. Quando avrai imparato a organizzare al meglio il bagaglio ti sentirai un supereroe pronto a qualsiasi viaggio!

Preparare una valigia in base al tipo di viaggio

Tieni sempre a mente che prima di iniziare a scegliere cosa portare in viaggio devi identificare la tipologia di viaggio che hai scelto di intraprendere (avventura, relax, mare, montagna, etc). Solo dopo inizierai a delineare la lista d’abbigliamento e di accessori da mettere in valigia.
Devi fare un trekking notturno? Hai intenzione di fare snorkeling? Clima e temperatura in loco? Devi rispettare un particolare dress-code (pantalone lungo o maglia maniche lunghe per entrare in luoghi religiosi)?
Una volta individuati gli abiti e gli accessori che ritieni necessari per il tuo viaggio disponi il tutto sul letto, oppure su un tavolo, per avere visivamente chiaro cosa stai per portare; a questo punto, itinerario del viaggio alla mano, chiediti se veramente ti serve tutto quello che hai davanti agli occhi. Ti servono cinque cambi completi se starai via solo per il fine settimana? All’improvviso ti renderai conto che 1 indumento su 3 può benissimo tornare nell’armadio.

Questa strategia serve non solo per evitare un inutile sovraccarico (soprattutto se il viaggio è “zaino in spalla”), ma serve per organizzare al meglio lo spazio a disposizione. La leggerezza del bagaglio, inoltre, si riflette positivamente sulla mente infondendo una sensazione di serenità. La regola fondamentale è less is more, sempre.

valigia eco-friendly
Saper preparare una valigia perfetta richiede molto allenamento e pratica...di viaggio!

Green beauty-case e prodotti sostenibili

Il primo consiglio che hai letto in questo post è alla base di qualsiasi preparazione al viaggio. Proviamo ora ad a entrare nello specifico per preparare sul serio una valigia eco-friendly e parliamo di prodotti ecosostenibili.

Come per gli alimenti, anche per impacchettare gli abiti sporchi (o per dividere il contenuto nella valigia) puoi benissimo evitare buste o sacchetti di plastica; utilizza i sacchetti in tessuto (ormai si trovano di cotone, di juta oppure di canapa), sono versatili, riutilizzabili, resistenti e non inquinano.
Per ridurre l’utilizzo di contenitori di plastica nel beauty case, cerca di prediligere prodotti biodegradabili solidi per creme, bagnoschiuma e shampoo (le famose saponette). La sensibilità su questo tema è ormai sdoganata e sul mercato si trovano prodotti per ogni tipo di necessità, come questi, e per ogni tipo di pelle e capello.
Anche per lo spazzolino da denti si trova facilmente l’alternativa green a quello di plastica: lo spazzolino in bambù con setole vegetali (totalmente biodegradabile); in commercio ormai se ne trovano di tutti i modelli e colori.
Il vantaggio di una scelta consapevole sarà visibile sia sul volume del beauty-case, che si ridurrà drasticamente, sia sull’aspetto economico, perché (dipende dalla marca) molto spesso le saponette costano meno dei prodotti nei contenitori di plastica. Come conservarle e trasportarle? Semplice, in una custodia in tessuto oppure in legno/bambù (oltretutto non c’è pericolo di perdita di prodotto in valigia causa l’apertura del contenitore).

saponette
L'utilizzo delle saponette è uno dei metodi per non consumare plastica inutilmente durante un viaggio.

Protezione dai raggi solari e sicurezza personale

Purtroppo non si riescono a sostituire completamente i prodotti i solari con equivalenti prodotti green. La maggior parte delle creme in commercio non sono eco-compatibili in quanto contengono sostanze (come oxybenzone, butylparaben, octinoxate), che vengono rilasciate facilmente in acqua danneggiando l’ecosistema marinoAlcune aziende si stanno interessando a questo problema e stanno promuovendo solari a base di ossido di zinco o titanio (sostanze non nocive). Possiamo quindi cercare di ridurre l’impatto ambientale scegliendo prodotti per la protezione solare con certificazione ICEA (Certificazione etica ambientale) oppure Vegan.

Sul sito Bio Vegan Shop, rivenditore di prodotti Bio e Vegan, si possono trovare i prodotti di Eco Cosmetics e anche la famosa Australian Gold ha lanciato una linea chiamata Botanical.

Attenzione ai componenti dei prodotti solari, spesso si sottovalutano questi aspetti!

Reduce, Reuse e Recycle!

Se durante il viaggio senti l’esigenza di lavare vestiti o biancheria porta con te una saponetta di sapone di Marsiglia; è sempre una buona abitudine evitare le lavanderie industriali soprattutto quando si tratta solamente di lavare una t-shirt.
Non acquistare bottiglie di plastica; la borraccia diventerà la tua migliore amica! Fortunatamente nascono sempre più punti di rifornimento dove poter ricaricare la propria borraccia sia in Italia che all’estero (chiedi tranquillamente alle persone del posto dove poter ricaricare borraccia in modo sicuro). In commercio si possono trovare borracce di ogni formato e fantasia come quelle, ad esempio, di 24 Bottles.

Ultimi due consigli? Non utilizzare cannucce di plastica nel tuo cocktail e scegli ristoranti dove non si utilizzano stoviglie di plastica.

Viaggiare responsabilmente deve essere una prerogativa di ogni viaggiatore; fai attenzione alle conseguenze delle tue azioni, anche le più piccole, sull’ambiente che stai visitando; è fondamentale per preservare luoghi, persone e cultura per il prossimo futuro e per chi vivrà dopo di noi!

Chiara è una nostra Brand Ambassador, seguila su Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *